Il progetto ACAB

Che cos’è?
ACAB è un progetto scientifico di durata triennale finalizzato a migliorare ambiente e salute in Toscana. L’acronimo ACAB rimanda al contenuto dello studio:  ACAB Attributable CAncer Burden in Tuscany: smoking, environmental and occupational risk factors and evaluation of prevention strategies. Ovvero: Carico di tumori attribuibile a fumo, inquinamento atmosferico, cancerogeni occupazionali  in Toscana e valutazione di politiche preventive.

Chi lo finanzia?
Il progetto è finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del Bando Ricerca Salute 2018.

Chi partecipa al progetto?

ACAB è coordinato dall’Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica, ISPRO. Oltre a ISPRO, partecipano al progetto l’Azienda USL Toscana Centro e il Dipartimento di Statistica, Informatica, Applicazioni dell’Università di Firenze. Collaborano come partner esterni l’Agenzia Regionale di Sanità (ARS) della Toscana, l’IRCCS Materno Infantile Burlo Garofolo di Trieste e il Consorzio LaMMA.

Cosa studia?
Per prima cosa ACAB fornirà una descrizione dello stato di salute della popolazione toscana, elaborando per ogni Azienda USL e per ogni distretto territoriale una stima aggiornata del numero di decessi, di anni di vita persi o anni vissuti con malattia a causa delle principali patologie.

Poi focalizzerà l’attenzione sul numero dei decessi e degli anni di vita vissuti con malattia o disabilità causati da patologie tumorali dovute a tre fattori di rischio: fumo di tabacco, inquinamento atmosferico ed esposizione a sostanze cancerogene nei luoghi di lavoro.

In questo modo, ACAB quantificherà il carico di malattia che si sarebbe potuto evitare riducendo o eliminando i tre fattori di rischio, e valuterà il beneficio che la popolazione potrebbe trarre già oggi (e in futuro) dall’attuazione di politiche di controllo del tabagismo, dal contenimento delle emissioni di polveri sottili e altri inquinanti atmosferici e da una maggiore salubrità dei luoghi di lavoro.

In breve, ACAB serve a calcolare quanta salute abbiamo perso a causa di importanti fattori di rischio e quanta ne potremmo guadagnare realizzando efficaci interventi di prevenzione. Informazioni essenziali per guidare le scelte di sanità pubblica e renderci più consapevoli che tutelare l’ambiente e cambiare i nostri stili di vita è fondamentale per migliorare la salute della comunità in cui viviamo.

Il simbolo di ACAB
Il simbolo di ACAB è un fiore: il Crocus Etruscus, scelto da 500 esperti della Società botanica italiana come pianta rappresentativa della regione Toscana. Delicato, colorato, coraggioso.

Il team di ricerca

Giulia
Carreras

Istituto per lo Studio, la Rete e la Prevenzione Oncologica (ISPRO)

Michela
Baccini

Dipartimento di Statistica, Informatica, Applicazioni (DISIA), Università di Firenze

Miriam
Levi

Dipartimento di Prevenzione, Azienda USL Toscana Centro (AUSL TC)

Partner esterni

Osservatorio di Epidemiologia

Francesco Profili
Fabio Voller

IRCCS Materno Infantile Burlo Garofolo

Lorenzo Monasta

Consorzio LaMMA

Divisione Fisica dell’Atmosfera
Qualità dell’aria

Timeline degli sviluppi del progetto

03/08/2020
INZIO

Revisione della letteratura

fatto!

Raccolta dei dati epidemiologici e di esposizione al fumo, all’inquinamento atmosferico e ai principali cancerogeni occupazionali

fatto!

Sviluppo dei metodi per la stima dei DALY

fatto!
02/08/2021
1° TAPPA

Stima degli YLL e YLD per le principali cause di malattia e per le patologie oncologiche

in corso

Valutazione dell’esposizione

in corso

Definizione/stima delle curve dose-risposta

in corso

Sviluppo di un modello compartimentale per le dinamiche di abitudine al fumo

in corso
02/08/2022
2° TAPPA

Stima del carico di malattia attribuibile al fumo, all’inquinamento atmosferico e ai principali cancerogeni occupazionali

Formulazione di scenari controfattuali per l’abitudine al fumo e uso del modello compartimentale a fini di valutazione di impatto

02/08/2023
FINE

Fumo, inquinamento atmosferico
e cancerogeni nei luoghi di lavoro in Toscana:
impatto sulle malattie oncologiche
e valutazione di politiche preventive

Glossario

Carico di malattia (burden of disease): L'effetto che patologie o infortuni hanno sulla popolazione. Il carico di malattia viene solitamente misurato in termini di numero di decessi, anni di vita persi (YLL) o anni vissuti con disabilità (DALY), facendo riferimento a uno specifico intervallo temporale - per esempio uno specifico anno - e a una o più malattie - per esempio le malattie tumorali.
L'analisi del carico di malattia permette di identificare i problemi di salute più gravi che affliggono una popolazione.

Carico di malattia attribuibile a un fattore di rischio: Il carico di malattia che si sarebbe potuto o si potrebbe evitare eliminando del tutto o riducendo ad un livello controfattuale l’esposizione al fattore di rischio. Per livello controfattuale si intende un livello di esposizione ipotetico diverso da quello osservato, spesso ideale, definito in termini assoluti o relativi. Per esempio, con riferimento all’esposizione a polveri sottili, si può definire come livello controfattuale il limite imposto dalla legislazione europea per la concentrazione media annuale di questo inquinante, il livello di polveri osservato in un’area geografica poco inquinata, o il livello osservato nell’area di interesse diminuito del 10%. L’interpretazione del carico di malattia è ovviamente diversa nei tre casi.

Fattore di rischio: Un fattore di rischio è un fattore capace di danneggiare la salute dell’individuo.
Sono fattori di rischio ambientali quelli con cui si viene in contatto vivendo in un dato ambiente, si parla in questo caso di inquinamento ambientale.
Sono fattori di rischio individuali quelli legati allo stile di vita delle persone (alimentazione, esercizio fisico, abitudine al fumo, consumo di alcool).
Sono fattori di rischio occupazionali quelli con cui si viene in contatto sul luogo di lavoro o svolgendo una determinata attività. Il legame tra fattori di rischio è talvolta molto stretto.

Peso delle patologie in termini di DALY: Dal 1990 il Global Burden of Disease (GBD), il più grande studio epidemiologico osservazionale del mondo, descrive annualmente lo stato di salute della popolazione mondiale, in base a circa 300 patologie e condizioni di salute. Il burden of disease, letteralmente “fardello di malattia”, viene misurato nel GBD in termini di DALY (Disability-Adjusted Lost Years) una misura dell’impatto complessivo di una malattia che tiene conto sia della disabilità che della morte precoce. Questo indice viene utilizzato in associazione alla tradizionale misura di frequenza di una malattia.

YLL (Years of Life Lost): Anni di vita che un individuo non può vivere a causa di una morte prematura.

YLD (Years of healthy life lost due to disability): Anni vissuti con malattia o invalidità.

DALY (Disability-Adjusted Lost Years): Anni di vita persi a causa di mortalità, morbosità o disabilità.

WhatsApp